Chi sono

Gioielli artigianali che nascono dalle tecniche di alta gioielleria

Nelson gioielli, nasce nel 2007 in un piccolo laboratorio di Sarzana dove l’artigianalità la fa da padrona.
Il creatore Roberto, dopo aver affinato le tecniche di lavorazione orafe dalle più sapienti mani dei maestri artigiani leader nel settore, da il via alla sua innovativa produzione.
Tecniche classiche di lavorazioni che si mixano con elementi derivanti dalla continua ricerca artistica di stili, influenze e tecniche variate e poliedriche.
Contrasti tra materiali preziosi come oro e argento che si plasmano e si fondono in un incastro perfetto con pietre naturali, per creare gioielli dal carattere unico ed esclusivo.

CONTINUA RICERCA PER MIXARE STILE CLASSICO CON SAPORI DI MONDI LONTANI

Continua ricerca, quella che è alla base della filosofia Nelson, che prende spunto dai viaggi, dalle continue esplorazioni di stili, usanze e abbinamenti nuovi, come proprio i nomi delle collezioni ci ricordano.
Il gioco è quindi quello di attingere tecniche di lavorazioni da ogni angolo del mondo, pietre che esplodono in tripudi e accostamenti inusuali di colori, cercati in culture di paesi lontani, esotici , o città metropolitane, sapientemente fusi in oggetti preziosi che prendono un anima tutta sua.
Sono gioielli unici nel loro stile e nel loro genere dedicati sia all’uomo che alla donna, con un anima loro, che riportano forza e personalità uniche grazie alla costante e continua ricerca unita ad un lavoro sapientemente contraddistinto dal made in Italy e alla loro totale artigianalità.

Perché Nelson

La storia di Nelson inizia da nitidi e indelebili ricordi d’infanzia.
Ero un bambino molto piccolo, quando mio padre dapprima riparava orologi nel garage di casa e dopo nel nostro primo negozio di famiglia. I miei occhi erano attratti da quel minuzioso lavoro e la mia curiosità verso tutti gli attrezzi del mestiere mi hanno sempre accompagnato fin dall’infanzia.
Trascorrevo i pomeriggi con un amico, Davide e il nostro gioco preferito era battaglia navale. Ho dei bellissimi ricordi legati a quelle giornate e quei momenti. Purtroppo da lì a poco il padre dovette trasferirsi per lavoro e così anche il mio amico dovette seguire la famiglia. Ero davvero triste, dovevo a tutti i costi fargli un regalo, così che potesse sempre ricordarsi di me e della nostra amicizia.
Presi il compasso dall’astuccio e una delle piccole navi del gioco e andai in garage per quella che si sarebbe rivelata la mia prima incisione personalizzata: stampai una bella “D” sul fianco di quella portaerei. Lui fu felicissimo del regalo, e ancora oggi il ricordo di quel momento mi rende felice. Fu così, che una volta avviato il mio piccolo laboratorio orafo decisi di chiamare Nelson le mie creazioni. Esatto, proprio come l’ammiraglio, per ricollegarmi a quel mio primo lavoro e per ricordarmi sempre che, fin da bambino, questo è sempre stato il mio modo per dar libero sfogo alle mie emozioni, e con la speranza che ogni gioiello possa sempre rappresentare un veicolo senza parole di ricordi ed emozioni.