Chi sono

La mia storia è il mio primo gioiello fatto a mano

Io e il mio team

Nelson gioielli è un progetto che ho avviato nel 2005. Siamo un piccolo team di artigiani della gioielleria con l’obiettivo di mescolare sapientemente novità e tradizione. Realizziamo ogni tipo di prezioso, come collane, anelli, bracciali e orecchini. Il nostro team è una novità, ma la mia storia inizia un po’ più indietro. Ben prima della nascita dei miei gioielli fatti a mano.

Nato in questo mondo

Mio padre iniziò l’attività quando ero ancora molto piccolo. Aggiustava orologi prima nel garage di casa nostra, poi nella sua prima boutique. Era bello “stargli intorno” e guardarlo lavorare. Sono sempre stato molto curioso e l’ammirazione verso mio padre e il suo lavoro mi ha spinto ad aiutarlo nel suo negozio, fino a realizzare il mio primo gioiello fatto a mano. Tutto questo prima di prendere la mia strada. Ma non mi sono mai dimenticato da dove è iniziato tutto: dagli occhi di un bambino in un piccolo garage.

Perchè Nelson

Come ho già detto, ero molto piccolo quando mio padre iniziò a lavorare nel nostro garage. In quel periodo, ogni pomeriggio incontravo un mio compagno d’asilo, Davide. I miei genitori non volevano che passassi troppo tempo davanti alla TV, così trascorrevamo le nostre giornate a giocare a battaglia navale. Ho dei bellissimi ricordi legati a Davide. Purtroppo da lì a poco suo padre trovò un lavoro migliore, a 100 Km di distanza. Di conseguenza, anche il mio amico dovette trasferirsi con la famiglia. Ci rimasi davvero male, ma volevo fargli un regalo prima che andasse via. Quindi presi il compasso dall’astuccio e una delle piccole navi del gioco, e andai in garage per quella che si sarebbe rivelata la mia prima incisione personalizzata: stampai una bella “D” sul fianco di quella portaerei. Lui fu contento del regalo ed io, una volta trovata la mia strada, decisi di chiamare Nelson la mia attività. Esatto, proprio come l’ammiraglio, per ricollegarmi a quel mio primo lavoro e per ricordarmi che, fin da bambino, questo è sempre stato il mio modo per esprimere me stesso.